Allo scopo esclusivo di ridurre i costi aziendali e di valutare l’adeguatezza del contratto sottoscritto con il fornitore dei servizi telefonici, una multinazionale rivoltasi al Garante della privacy ha ottenuto di poter trattare alcune informazioni desunte dalla fatturazione e relative alle chiamate in uscita dei dipendenti assegnatari di una o più sim aziendali.

In conformità alla disciplina in materia di protezione dei dati personali, il Garante ha prescritto che le informazioni sul traffico telefonico vengano trattate solo se necessarie, pertinenti e non eccedenti. Inoltre, sui numeri delle chiamate sarà operato il mascheramento delle ultime quattro cifre e l’azienda specializzata che effettuerà l’elaborazione dei dati verrà designata quale responsabile del trattamento. I dati così raccolti non potranno essere trattati a fini disciplinari ma, ad ogni modo, poiché il sistema è idoneo a realizzare un potenziale e indiretto controllo a distanza sull’attività dei dipendenti, dovrà comunque essere stipulato, conformemente a quanto previsto dall’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori, specifico accordo sindacale da parte di ciascuna società, nel rispetto della disciplina di settore.

Il Garante ha inoltre commisurato i tempi di conservazione dei dati entro un limite di sei mesi e non di un anno, come invece richiesto dalla società. La multinazionale dovrà informare adeguatamente i propri dipendenti ed adottare un disciplinare interno per regolamentare le condizioni di uso delle sim date loro in dotazione.  È stato inoltre disposto che il file sul quale verranno memorizzati i dati estratti dal portale del fornitore del servizio di comunicazione elettronica dovrà essere protetto mediante opportune tecniche di cifratura e che, nell’ambito delle successive elaborazioni, i dati dovranno essere anonimizzati mediante l’utilizzo di tecniche che non consentano la re-identificazione dell’interessato.

Abstract –  Ok del Garante della privacy ad un sistema per il controllo dei consumi telefonici aziendali purché l’azienda si attenga a precise misure volte a tutelare la riservatezza dei lavoratori.

http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/7570001#3