Studiodue Srl - Nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0

Dal 2023 crediti d’imposta dimezzati. Ecco un breve Riepilogo delle nuove proposte.
L’articolo 9 della proposta di legge è dedicato interamente alla “Proroga del credito d’imposta per investimenti in beni strumentali “Transizione 4.0” e del credito d’imposta per investimenti in ricerca e sviluppo, in transizione ecologica, in innovazione tecnologica 4.0 e in altre attività innovative.
Proroga TRIENNALE per i beni strumentali e DECENNALE per le attività di ricerca, sviluppo, innovazione e design.
Industry 4.0 - Studiodue s.r.l.

Beni Strumentali Allegato A – Aliquote

2021
  • 50% per investimenti fino a 2,5 milioni
  • 30% per investimenti da 2,5 a 10 milioni
  • 10% per investimenti da 10 a 20 milioni
2022
  • 40% per investimenti fino a 2,5 milioni
  • 20% per investimenti da 2,5 a 10 milioni
  • 10% per investimenti da 10 a 20 milioni
2023-2025
  • 20% per investimenti fino a 2,5 milioni
  • 10% per investimenti da 2,5 a 10 milioni
  • 50% per investimenti da 10 a 20 milioni

Beni Strumentali Allegato B – Aliquote

  • 2021-2022 – 20%
  • 2023 – 20%
  • 2024 – 15%
  • 2025 – 10%

Beni Non 4.0 (Ex Super ammortamento) – Aliquote

Nessun riferimento per i beni non 4.0 ex super ammortamento.
Rimango quindi le seguenti aliquote attualmente in vigore
  • 2021 – 10%
  • 2022 – 6%

Ricerca, sviluppo, innovazione e design – Aliquote

La proroga per il credito d’imposta per attività di Ricerca, sviluppo, innovazione e design – Rinnovo DECENNALE, fino al 2031. Le ALIQUOTE
2022
  • 20% per attività di ricerca e sviluppo con massimale di 4 milioni
  • 10% per attività di innovazione o per attività di design e ideazione estetica con massimale di 2 milioni
  • 15% per attività di innovazione con finalità orientate a un obiettivo di transizione ecologica o di innovazione digitale 4.0 con massimale di 2 milioni
Fino al 2025
  • 10% per attività di ricerca e sviluppo con massimale di 5 milioni
  • 5% per attività di innovazione o per attività di design e ideazione estetica con massimale di 2 milioni
  • 10% per attività di innovazione con finalità orientate a un obiettivo di transizione ecologica o di innovazione digitale 4.0 con massimale di 4 milioni
Nuova Sabatini – Fondi a disposizione
Rinnovo anche per la Sabatini e Fondo 394 con 180 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2022 al 2026.
Il fondo rotativo 394 che assicura il sostegno delle attività di internazionalizzazione viene poi incrementato di 1,5 miliardi per ciascuno degli anni dal 2022 al 2026. Con 150 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2022 al 2026