Il servizio SPISAL dell’ULSS n. 2 Marca Trevigiana, al fine di dare attuazione al Piano Mirato di Prevenzione 2018 finalizzato alla riduzione rischio di infortuni in relazione all’uso delle macchine, informa che a partire dal mese di novembre prossimo darà avvio all’attività ispettiva programmata.

Anche nel 2018 continua l’attività ispettiva del servizio SPISAL dell’ULSS n. 2 Marca Trevigiana in attuazione al Piano Mirato di Prevenzione triennale iniziato nel 2016.

A partire dal prossimo mese di novembre un nuovo gruppo di aziende del nostro territorio è stato selezionato, sulla base di criteri statistici di priorità, e potrà essere sottoposto ad un controllo ispettivo in corso d’anno per verificare il rispetto della normativa di sicurezza e igiene del lavoro.

Le aziende CANDIDATE al controllo (297 aziende di cui circa la metà sotto i 30 dipendenti) sono state di recente informate, tramite apposita comunicazione ricevuta via PEC, direttamente dallo SPISAL.

Il sensibile aumento degli infortuni registrati dall’inizio di quest’anno e l’eco riportata dalla stampa, ha comportato l’avvio di una serie di iniziative, sia a livello locale che regionale, al fine di migliorare ulteriormente lo standard di prevenzione.

Nonostante dal 2016 il trend degli infortuni agli arti superiori sia in diminuzione, lo SPISAL ha inteso comunque incrementare il numero di aziende candidate al controllo rispetto ai due anni precedenti.

Ricordiamo che già nel 2016 è stato siglato un apposito Protocollo d’Intesa tra Unindustria Treviso, INAIL, OPP e ULSS n. 2 per agevolare, attraverso azioni di assistenza e supporto tecnico, le aziende che intendono migliorare la sicurezza sul lavoro; proprio in attuazione di tale Protocollo e per fornire gli elementi utili per prepararsi al meglio alle visite ispettive, nel prossimo mese di settembre Unindustria Treviso, congiuntamente con le Associazioni Artigiane, anch’esse coinvolte nell’attività ispettiva, e ai responsabili SPISAL, organizzerà quattro incontri informativi nel territorio provinciale rivolti al Datore di Lavoro, al Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) e ai Rappresentanti del Lavoratori per la Sicurezza (RLS).

Il calendario degli incontri con il relativo programma vi sarà comunicato successivamente.
Nel frattempo ricordiamo che nel sito tematico SPISAL http://www9.ulss.tv.it/Minisiti/spisal/piano.html sono disponibili:
• una breve descrizione del progetto
• i materiali necessari per effettuare l’autovalutazione dello stato di sicurezza delle attrezzature con l’aiuto dei propri consulenti.

Infine precisiamo che anche per questa terza tornata di controlli (come avvenuto nelle precedenti) è previsto il secondo livello di controllo, a cui si accede volontariamente, su richiesta dell’azienda, che consiste in un audit di sistema di gestione della sicurezza (non necessariamente certificato o validato).